Al momento stai visualizzando Le sfide che attendono i nuovi Presidenti di Municipio
Cartina Municipi Milano

Le sfide che attendono i nuovi Presidenti di Municipio

  Nuove sfide per i nuovi Presidenti di Municipio

Tra i risultati delle recenti Amministrative vogliamo sottolineare almeno questi 3, che riteniamo importanti

  1. il  centrodestra ottiene solo 153.00o voti, il 32%, e si registra un elevato astensionismo (i votanti sono il 47% degli aventi diritto)
  2. ottimo risultato ottenuto da Beppe Sala che si è imposto al primo turno con quasi 280.000 voti (57,7 %) circa 53.000 voti in più rispetto al primo turno al 2016 (+20%)
  3. la vittoria centrosinistra in tutti 9 i  Municipi  con un voto più omogeneo tra centro e periferie.

Il  sindaco e i 9 Presidenti dei Municipi nei prossimi cinque anni dovranno affrontare sfide importanti, quali:

  • destino dei miliardi del Recovery Plan (Next Generation EU) e del Piano Nazionale di Ripresa post pandemia
  • mobilità sostenibile e ciclabile,
  • rilancio del commercio di vicinato e  delle botteghe storiche,
  • scuole ed edilizia scolastica
  • interventi massicci nell’ edilizia popolare in particolare
  • riqualificazione delle aree urbane dismesse (come Piazza d’Armi nel nostro Municipio)

Bisognerà anche capire come si svilupperà effettivamente il decentramento da Comune a Municipi per vedere il percorso delle prossime delibere municipali, se potranno essere realizzate in collaborazione tra i vari Municipi e la giunta Comunale.

Segnaliamo questo articolo di Milano Tomorrow che parla proprio di questi temi intervistando tutti i neo-eletti Presidenti di Municipio:

      • Municipio 1 – Mattia Abdu
      • Municipio 2 – Simone Locatelli
      • Municipio 3 – Caterina Antola
      • Municipio 4 – Stefano Bianco
      • Municipio 5 – Natale Carapellese
      • Municipio 6 – Santo Minniti
      • Municipio 7 – Silvia Fossati
      • Municipio 8 – Giulia Pelucchi
      • Municipio 9 – Anita Pirovano
MI-TOMORROW
Di seguito riportiamo parte dell’articolo di Mi-Tomorrow che contiene  l’intervista con Silvia Fossati (intervista a cura di Yuri Benaglio – 12 Ottobre 2021-)

Quali sono i suoi obiettivi per i primi 100 giorni?

  • «La priorità restano le case popolari: riqualificarle dal punto di vista strutturale, ma anche organizzarle meglio in concerto con l’Aler. Altro tema sono i grandi parchi: puntiamo al loro rinnovamento e al potenziamento del bike sharing per raggiungerli»

Quale opera vorrebbe vedere realizzata entro la fine del suo mandato?

  • «Vorrei ricreare opere di urbanistica tattica come quella di piazza Sicilia. L’obiettivo è che ogni quartiere ne abbia una. Sono interventi non solo per il decoro estetico, ma soprattutto per creare nuovi luoghi di socialità»

Come riformerebbe il rapporto tra Municipi e Palazzo Marino?

  • «Propongo due approcci. Da un lato più deleghe perché in fondo i municipi sono le “antenne del territorio”. Dall’altra invece credo sarebbe necessario un maggior coordinamento tra i Municipi per stilare una serie di richieste organiche».

 

Elezioni comunali Milano 2021, tutti gli eletti nei Consigli di Municipio

 498 Visualizzazioni

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.